Le donne nel fotovoltaico

Le donne nel fotovoltaico

Oggi è la Giornata della Donna. Anche se non tutti lo festeggiano, ci inchiniamo per le donne che hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo importante nello sviluppo della tecnologia fotovoltaica in tutto il mondo e in Polonia.

Lo sviluppo del fotovoltaico, come in molti altri campi della scienza e della tecnologia, è stato e continua a essere plasmato dal contributo di molte persone eccezionali, tra cui anche donne. Spesso non sono sufficientemente riconosciuti nella storiografia della tecnologia. Anche se la natura specifica dell’industria fotovoltaica rende più difficile identificare individui specifici provenienti esclusivamente da questo settore. Tuttavia, ci sono diverse donne che hanno avuto un impatto significativo sullo sviluppo delle energie rinnovabili e delle tecnologie legate alla scienza.

Tieni presente che la mia selezione può essere molto selettiva. Non voglio escludere nessuno e se hai altri suggerimenti interessanti, scrivi pure nei commenti!!!

In tutto il mondo. Le donne nel fotovoltaico.

Maria Telkes (1900-1995) – scienziata e inventrice ungherese-americana, pioniera nel campo della tecnologia solare termica. Ha contribuito fortemente allo sviluppo del fotovoltaico e dell’energia solare. Telkes è nota per il suo lavoro sui sistemi di riscaldamento e cottura solare. Anche se non sono direttamente collegati al fotovoltaico, hanno avuto un grande impatto sullo sviluppo delle tecnologie per l’energia solare.

Il dott. Barbara L. Cushing – Negli anni ’70 è stato amministratore delegato del Solar Energy Research Institute (ora National Renewable Energy Laboratory). Negli anni ’90, il dottor Cushing ha svolto un ruolo fondamentale nel guidare la ricerca e lo sviluppo dell’energia solare, compreso il fotovoltaico, negli Stati Uniti.

Dott.ssa Sarah Kurtz – scienziata del National Renewable Energy Laboratory (NREL) negli Stati Uniti. La sua ricerca si è concentrata sull’aumento dell’efficienza e della durata delle celle fotovoltaiche. Kurtz ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo della tecnologia multicella, una direzione importante nella ricerca di pannelli solari a più alta efficienza.

Il dott. Laura Nelson – l’ex Commissario per la Salute e la Protezione dei Consumatori. Il Consiglio per l’Energia dello Stato dello Utah, USA, è stato determinante nel promuovere e integrare le tecnologie rinnovabili, compreso il fotovoltaico, nella strategia energetica dello Stato. Il suo lavoro sulla politica energetica ha contribuito a spianare la strada per una maggiore adozione del solare.

In Polonia. Le donne nel fotovoltaico.

Il contributo specifico delle donne allo sviluppo del fotovoltaico in Polonia può essere più difficile da identificare. Soprattutto perché l’industria fotovoltaica è relativamente giovane e in rapido sviluppo. Tuttavia, ci sono donne che ricoprono posizioni chiave in aziende e organizzazioni del settore e che contribuiscono alla promozione e all’implementazione di soluzioni fotovoltaiche:

Il prof. dr hab. Eng. Aldona Kluczek – Specializzata in processi termochimici e conversioni fotocatalitiche dell’energia solare in energia chimica. La sua ricerca potrebbe avere un impatto indiretto sullo sviluppo della tecnologia fotovoltaica, aumentando l’efficienza della conversione dell’energia solare.

Il dott. ing. Małgorzata Szymańska – Professore assistente presso l’Istituto per le Energie Rinnovabili, dove si occupa di sistemi fotovoltaici. Il suo lavoro scientifico si concentra sull’analisi delle prestazioni degli impianti fotovoltaici. Questo ha un impatto diretto sull’ottimizzazione del loro funzionamento e sull’aumento dell’efficienza energetica.

Le donne nel fotovoltaico.

Agnieszka Glośniewska – fondatrice e presidente della Women in Energy Foundation. È un’organizzazione che promuove l’uguaglianza di genere e il sostegno alle donne nel settore energetico, comprese le energie rinnovabili. Attraverso attività educative e di networking, la fondazione contribuisce ad aumentare il profilo delle donne nel settore dell’energia e del fotovoltaico.

Dott. habil. Eng. Ewa Klugmann-Radziemska – è una delle figure di spicco della comunità scientifica polacca del fotovoltaico. Lavora presso l’Università di Tecnologia di Danzica, dove è professore presso il Dipartimento di Tecnologia Chimica. La sua ricerca si concentra su vari aspetti legati alle tecnologie delle energie rinnovabili, tra cui in particolare il fotovoltaico.

Dott.ssa Olga Malinkiewicz – è cofondatrice e capo tecnologo di Saule Technologies, un’azienda pioniera nell’uso delle perovskiti nel fotovoltaico. Il suo approccio innovativo alla produzione di pannelli solari flessibili, leggeri ed efficienti a base di perovskite rappresenta una svolta nella tecnologia fotovoltaica e apre nuove opportunità per l’industria energetica. La dottoressa Malinkiewicz ha fatto la sua scoperta rivoluzionaria durante i suoi studi di dottorato presso l’Istituto di Tecnologia Fotonica e Nanoelettronica dell’Università di Valencia. Ha scoperto un metodo per applicare strati di perovskite a vari materiali utilizzando un processo di stampa a getto d’inchiostro a bassa temperatura, che ha rappresentato un notevole passo avanti rispetto ai metodi di produzione precedenti, più costosi e complicati.

Le donne nelle organizzazioni professionali

Anche se è difficile indicare singoli nomi, molte donne in Polonia lavorano per lo sviluppo del fotovoltaico attraverso le loro attività in organizzazioni di settore, associazioni e iniziative che promuovono le fonti di energia rinnovabili. Il loro lavoro comprende attività educative, lobbying per una legislazione più favorevole, organizzazione di conferenze e sostegno alla ricerca e all’innovazione.

Stai progettando di costruire il tuo impianto fotovoltaico o stai cercando una società di servizi O&M?

Vuoi acquistare un progetto fotovoltaico o eolico e hai bisogno di un audit/due diligence efficiente e professionale?

Stai cercando un riciclatore di pannelli fotovoltaicio un’azienda che pulisca impianti e fattorie fotovoltaiche?

Se sei pronto ad agire,
allora lo siamo anche noi!

Chiamaci! + 48 797 897 895

Lascia un commento

+48 797 897 895